Al Parco di Villa il Ventaglio per il Chelsea Fringe Firenze 2018

Sabato 19 Maggio 2018 ore 17 inaugurazione di Abitare i Luoghi, installazione collaborativa realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico Leon Battista Alberti per riscoprire e ri-abitare il Parco di Villa il Ventaglio

Abitare i Luoghi è un intervento artistico collaborativo concepito per interagire con uno degli spazi verdi aperti al pubblico più affascinanti di Firenze, il Parco di Villa il Ventaglio.

Un progetto artistico di condivisione sul tema dell’abitare, sulle sue interazioni con l’ambiente naturale e con il paesaggio e sulle implicazioni sociali ed antropologiche connesse alla riattivazione dei significati e della memoria di un luogo.

Con Abitare i Luoghi l’installazione site-specific ideata dall’artista fiorentina Meri Iacchi per l’associazione culturale Via San Gallo e per Qualcosa da Dire, si intreccia con il tessuto arboreo e con il paesaggio del Parco, in dialogo con la struttura architettonica e verde, per offrire un evento partecipativo in un luogo magico da riscoprire.

Abitare i Luoghi è stato realizzato attraverso un progetto di Alternanza scuola lavoro, che ha previsto la preziosa collaborazione dei docenti e di un gruppo di studenti della IV A del Liceo Artistico Leon Battista Alberti di Firenze, che, guidati dall’artista Meri Iacchi, hanno progettato e costruito l’installazione.

L’intervento artistico nasce dall’intento di valorizzare il Parco di Villa il Ventaglio, per riscoprirne il valore storico, paesaggistico e antropologico e riattivarne la rilevanza per la città di Firenze.

L’azione vede la costruzione di un’installazione o luogo fisico chiuso, il quale permetterà di vivere al suo interno un’esperienza rituale temporanea.

 

Il progetto si propone di investigare quindi il senso della ritualità connesso con la pratica dell’arte contemporanea, intendendo in questo contesto la ritualità come espressione della necessità umana di partecipazione e di comprensione e insieme come elemento propulsivo verso il rinnovamento, esigenza estremamente sentita in particolare nei contesti di crisi sociale e identitaria.

L’installazione sarà aperta al pubblico sotto la custodia degli stessi ragazzi del Liceo Artistico

Alberti, i quali ne illustreranno il significato e ne potranno discutere con i visitatori del parco. L’intervento artistico fornirà l’occasione di riconnettersi con l’ambiente naturale del parco e insieme di valorizzarne le potenzialità come luogo di bellezza e di condivisione.

L’azione di riavvicinamento tra natura, spazio fisico e componente umana è stata promossa dalla partecipazione di un’esponente della cultura Maori della Nuova Zelanda, Anna Sam Manawa, che è intervenuta durante il progetto portando la sua testimonianza del processo di ritorno alle origini, in cui la vita dell’uomo è ancora connessa indissolubilmente con i cicli della natura.

Il progetto è l’evento di inaugurazione del Chelsea Fringe Firenze 2018, il Festival internazionale dedicato ai giardini, alle piante e al paesaggio che torna a Firenze per la quarta edizione consecutiva dal 19 al 27 Maggio 2018 con molte novità e alcune nuove collaborazioni, per celebrare il verde e l’ambiente nelle sue molteplici espressioni.

Il Chelsea Fringe Firenze promuove la condivisione di pratiche legate alla cura per la natura e incoraggia la valorizzazione degli spazi verdi delle aree urbane, con l’obiettivo di diventare una piattaforma di incontro per lo sviluppo di collaborazioni innovative tra artisti, designer e semplici cittadini che hanno a cuore la tutela dell’ambiente e la cura del verde.

Il Chelsea Fringe Firenze coordinato da Ludovica Ginanneschi, garden designer, e Simona Cavaliere, curatrice d’arte contemporanea, anche quest’anno si svolgerà in contemporanea con il Chelsea Fringe di Londra e di molte altre città del mondo, tra cui Brighton, la Cornovaglia  e il Kent in Inghilterra, Nagoya e Fukuoka in Giappone.

Si ringraziano l’associazione “Autorecupero Cohousing Le Torri” per il supporto tecnico al progetto e il Polo Museale della Toscana, che ha in consegna il Parco e che ha sostenuto con convinzione il progetto, collaborando alla sua realizza

Abitare i Luoghi video di Silvia Mancini

Sabato 19 Maggio 2018 – ore 17

Parco di Villa il Ventaglio

Via Giovanni Aldini 12

50133 Firenze